E’ TEMPO DI FARE RETE!

 

fondazione cariplo

E’ TEMPO DI FAR RETE! Tempo libero

e inclusione sociale

di ragazzi e giovani con disabilità”

Il progetto “ E’ TEMPO DI FAR RETE!” è stato finanziato dalla FONDAZIONE CARIPLO, tra le realtà filantropiche più importanti del mondo con oltre 1000 progetti sostenuti ogni anno per 144 milioni di euro e grandi sfide per il futuro: giovani, benessere e comunità le tre parole chiave che ispirano oggi l’attività della Fondazione. Il progetto è rivolto all’inclusione sociale di ragazzi e giovani con disabilità. Nasce per bambini, adolescenti e giovani con disabilità inetllettiva. Così come per chi non ha disabilità, il tempo libero non è solo occasione di svago, ma anche laboratorio esistenziale in cui sperimentare le proprie competenze e possibilità, acquisire autonomie e creare connessioni sociali significative, il benessere psicofisico delle persone con disabilità è strettamente connesso alla loro integrazione sociale.

Il progetto prevede un Centro con sede e coordinamento sul territorio del Comune di Segrate e l’attivazione di una rete di risorse e di opportunità diffuse su un’area di oltre 130 km2 che include, oltre al Comune di Segrate, Vimodrone, Milano, Rodano, Pioltello, Pantigliate ,Peschiera Borromeo, Mediglia ,   Melzo  Cernusco Sul Naviglio.

Il progetto  adotta un approccio di pedagogia attiva, articolando le azioni-chiave in laboratori, attività motorie ed espressive e partecipazione diretta a iniziative culminanti in eventi aperti alla cittadinanza, con l’obiettivo di una graduale autonomia e personalizzazione del tempo libero. Il coinvolgimento di ragazzi più grandi afferenti a istituti scolastici, oratori e associazioni in ruolo di facilitatori, mentori o tutor riprende gli strumenti caratteristici della peer education.

I punti di forza sono alcune attenzioni progettuali, come la partnership con integrazione di competenze tra Sociosfera S.c.s., che ha una lunga esperienza nella gestione di servizi e progetti (anche di tempo libero) per persone con disabilità, e Tempo per l’Infanzia c.s. a r.l., che ha un know-how di rilevanti progetti terapeutici di Terapie Assistite con Animali.

Ed è proprio dagli Interventi assistiti con gli animali che prende il via il 25 marzo il progetto di terapia assistita coordinata dall’equipe multiprofessionale di Tempo per l’Infanzia per utenti con disturbi dello spettro autistico. Il progetto durerà un anno e mezzo si articolerà in 32 sedute sul campo, con monitoraggi, videoregistrazioni, supervisioni agli operatori e agli animali, nel rispetto delle linee guida nazionali. Saranno coinvolti 4 coadiutori con il cane, referenti di intervento e uno psicoterapeuta specializzato in terapie assistite, con un veterinario esperto in IAA che monitorerà la salute degli animali coinvolti.

 

ARTICOLO IL SOLE 24 ORE

ARTICOLO MILANO TODAY

 

 

cani1